?>
Menu

Tarquinia

Contatti Comune di Tarquinia P.zza Matteotti, 6
01016 Tarquinia (VT) Italia
(208 Kmq - 7669 Abitanti)

Sito Web Ufficiale
  • Tarquinia

Informazioni Tarquinia



Tarquinia è situata a circa 40 Km da Viterbo, la cittadina è posta su un altura rocciosa di fronte al mare. Come la maggior parte delle città etrusche, anche Tarquinia sorge tra due fiumi: il Mignone ed il Marta.
L’origine del borgo è piuttosto antico, la leggenda popolare dice che sia stata fondata da Tarcone, principe della Lidia (1500 a.c.).
Le prime testimonianze documentata di Tarquinia risalgono al IX secolo a.c., come attestano numerosi resti di necropoli villanoviane e tracce di abitato di capanne in località Monte Calvario. La posizione favorevole, vicino al mare e dominante la vallata del Marta, fino al Medioevo fiume navigabile, permetteva il controllo del territorio interno e del traffico marittimo.
Nel IV secolo a.c. vi fu la lotta contro Roma, successivamente divenne città confederata e municipio nel 70 a.c. In passato fu decimata dalla malaria e nel 700 le invasioni Longobarde piegarono il suo già fragile equilibrio.
Nel Medioevo fu possedimento della contessa Matilde di Canossa e successivamente della chiesa.



Luoghi da visitare Tarquinia



Palazzo Vitelleschi e Museo Nazionale

L’antico Palazzo, voluto dal Vitelleschi nel XV secolo, è realizzato in forme gotico – rinascimentali. La facciata appare suddivisa in tre parti, anche se ben collegate tra loro.
A sinistra si può ammirare un grande portale rinascimentale, con le effigi dello stemma cardinalizio, sormontato da una grande bifora e da un loggiato architravato che poggia su colonne.
Il pian terreno accoglie molti sarcofagi, datati tra il III ed il I secolo a.C., tra i quali spiccano quelli della famiglia Pulena, dell’Obeso, del Sacerdote, del Magnate e delle Amazzoni, impreziositi da decorazioni colorate.

Necropoli etrusca

E’ situata a 4 Km dalla città, si estende per 5 Km di lunghezza e quasi 1 in larghezza, all’interno sono custodite ben 600 tombe del periodo compreso tra il VI ed il II secolo a.c. . Nella camere funerarie si possono vedere, sulle pareti, un’eccezionale insieme di pitture, vivaci e colorate.

Chiesa di Santa Maria in Castello

La costruzione, in stile romanico, risale al 1121 e, probabilmente, la chiesa ricopre un edificio più antico. La facciata, semplice e nello stesso tempo austera, è sormontata da un piccolo campanile a vela e si fregia di tre portali ad archi a tutto sesto, con lunette e architravi.
Il portale centrale, il più appariscente, à ornato da pregevoli decorazioni cosmatesche ed è sovrastato da una grande bifora.